Lo Sguardo in Super8 mm

iconablog_green

Da bambino immaginavo che tutto ciò che vedevo fosse un’inquadratura. Per esempio, passeggiando per strada con i miei genitori, guardavo ciò che era alla mia destra, chiudevo lentamente gli occhi, giravo intanto la testa dall’altra parte e allo stesso modo poi lentamente li riaprivo, vedendo così nuove immagini in movimento come dopo una dissolvenza da nero. Ho capito poi nel tempo cosa stessi veramente facendo: ho sempre cercato uno sguardo, un inquadratura su ciò che vedevo, ed ora posso realizzare la magia di prestare quello sguardo a chi vede un mio lavoro, come se potesse vedere con i miei occhi.
La vera passione per il cinema nacque con la pellicola Super8. Proiettare un film in pellicola su un muro è una magia rimasta per me immutata ancora oggi, e non ho mai smesso di coltivarla, fino a fondare con MilanoCinema il “Super8 Film Festival”.

Ho una preziosa di film in pellicola costruita nel tempo, dal neorealismo italiano a capolavori come Taxi Driver o Arancia Meccanica, per non parlare di tutti quelli di Totò. Insomma, ok l’HD, ma girare in pellicola e sfruttare il suo fascino, e aspettare ansiosamente i giorni dello sviluppo immaginando il risultato, è sempre qualcosa di unico.

Il mio sguardo sul mondo, probabilmente, resterà sempre quello; rustico come la grana della pellicola; questo è il mio punto di vista in super 8 millimetri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...